Prendete un giorno di ferie, disdite gli appuntamenti con dentista, podologo e massaggiatrice, cancellate ogni impegno. Ilgiovedì tutti a casa, a far l’amore in tutti i luoghi, in tutti i laghi, in tutto il mondo e l’universo, come aveva vaticinato un celebre tormentone sanremese del cantante Valerio Scanu.
Secondo uno studio della London School of Economics pubblicato sul sito di”Psychology Today” , infatti, il giovedì è il giorno migliore per sfruttare gli alti livelli di sincronia erotica e potenziale ormonale.

Infatti in questa fase i livelli di cortisolo che stimolano il desiderio sessuale raggiungono il picco e, se si consuma l’amplesso nelle prime ore del mattino, il piacere è amplificato: in questo momento del giorno, infatti, il livelli di testosterone negli uomini e di estrogeni nelle donne sono al massimo livello di libido.

Se le maggiori performances siano in qualche modo correlate al fatto che giovedì rappresenti una pre-pre-vigilia del weekend e, di conseguenza presagiscano già la vicina fine della settimana lavorativa, non è dato sapere: sarà il relax o solo un valore aggiunto a livello fisiologico, fatto sta che i rapporti sessuali ne guadagnano.
E le soddisfazioni non aumentano solo a letto. Anche lavorativamente, come spiega la ricerca, il rendimento professionale migliorerebbe.

Provare per credere!

Fonte: GQ.com